Camorra di Ponticelli, duplice omicidio: chiesti due ergastoli

Camorra di Ponticelli, duplice omicidio: chiesti due ergastoli

Chiesto l’ergastolo per i presunti killer di Gennaro Castaldi e Antonio Minichini. Alla sbarra ci sono il ras Salvatore De Micco e Gennaro Volpicelli, entrambi ritenuti appartenenti ai De Micco di Ponticelli. La richiesta è arrivata ieri del pm nel processo dinanzi alla corte D’Assise di Napoli. Nel processo è imputato anche Domenico Esposito detto ‘o cinese, collaboratore di giutizia, per il quale la Procura ha invocato 16 anni di reclusione.

I giudici hanno accolta però l’istanza dei difensori: si potrà eseguire una perizia balistica su proiettili e bossoli rinvenuti sul luogo del duplice omicidio. Una mossa che potrebbe cambiare la ricostruzione del delitto. Si dovrà accertare con precisione quante persone hanno sparato. La sentenza dovrebbe arrivare entro fine anno. Minichini e Castaldi furono uccisi nel gennaio 2013, nell’ambito della faida con i D’Amico, clan a cui sono ritenuti appartenenti le vittime. L’agguato avvenne in via Toscanini, sotto casa di Castaldi. Per gli investigatori si tratta di un delitto chiave nella guerra di camorra nell’area orientale, scontro che ha causato nel tempo diverse vittime.