Alto impatto tra Melito, Giugliano e Sant’Antimo. Due in manette e sei denunciati

Alto impatto tra Melito, Giugliano e Sant’Antimo. Due in manette e sei denunciati

Servizio “d’alto impatto” dei Carabinieri della Compagnia di Giugliano. Nel mirino dei militari dell’Arma stalker e mariti violenti. E’ stato arrestato un uomo residente a Melito, classe ’65, pregiudicato. Poco prima di finire in manette aveva percosso la moglie convivente inseguendola fin dentro la caserma Tenenza di Melito venendo prontamente bloccato dagli operanti. E’ stato poi accertato che il giorno della sua scarcerazione, a settembre scorso, aveva posto in essere analoghi comportamenti nei confronti della coniuge alla quale, in più occasioni, aveva anche procurato lesioni personali;

In manette anche un uomo di Sant’Antimo disoccupato, separato, incensurato, in esecuzione all’ordinanza di misura cautelare in regime di arresti domiciliari emessa dal tribunale di Napoli Nord a seguito delle violazioni delle prescrizioni della misura del divieto di avvicinamento alla persona offesa a cui era sottoposto per stalking e atti persecutori posti in essere nei confronti dell’ex moglie.

Nell’ambito della stessa operazione sono state deferite in stato di libertà sei persone per maltrattamenti in famiglia, simulazione di reato, sottrazione e danneggiamento di cose sottoposte a sequestro, abusivismo edilizio e violazione di legge sull’immigrazione. Sottoposti a sequestro anche 75 pacchetti di sigarette di contrabbando, un grammo di marijuana. Elevate infine 12 contravvenzioni per guida senza patente, mancata copertura assicurativa e mancata revisione.

Facebook