Allarme a Melito, ritrovata una bomba nel rione degli Scissionisti

Allarme a Melito, ritrovata una bomba nel rione degli Scissionisti

Melito. Bomba nel regno degli Scissionisti. Questo pomeriggio è stata ritrovata una granata inesplosa nel rione 219 nei pressi di via Lisbona, area dedita allo spaccio di droga dove sarebbe egemone il clan Amato-Pagano. Nella cosca già da qualche mese si registrano tensioni. A seguito di una segnalazione a ritrovare l’ordigno sono stati i carabinieri di Giugliano diretti dal Capitano Antonio De Lise. Si attende l’intervento degli artificieri che dovranno valutare la situazione ed eventualmente disinnescare l’ordigno.

A presidiare il luogo del ritrovamento poi è arrivata anche la polizia municipale. L’ordigno potrebbe essere stato abbandonato da qualcuno che resosi conto dell’arrivo delle forze dell’ordine lo ha lasciato per strada per evitare che lo trovassero in suo possesso in seguito ad una eventuale perquisizione.

Recentemente sono costanti infatti i servizi di controllo all’interno delle piazze di spaccio da parte dei carabinieri, ma mai era capitato di trovare un ordigno. I militari dell’Arma, in quella zona, hanno effettuato sequestri e controlli, nel corso dei quali sono stati trovati proiettili e armi.

Un ulteriore segno, dunque, – quello della granata nei pressi della famigerata via Lussemburgo – che c’è aria di guerra nella cosca che controlla gran parte delle piazze di spaccio nell’area a nord di Napoli. Dopo i diversi delitti che si sono verificati dall’inizio dell’anno la tensione resta alta ma l’attenzione delle forze dell’ordine è massima.