Giugliano, duplice omicidio in tabaccheria. Nomi e foto delle vittime

Giugliano, duplice omicidio in tabaccheria. Nomi e foto delle vittime

Agguato nel cuore di Giugliano questo pomeriggio alle 17 alla tabaccheria “Di Marino“, nei pressi di piazza Annunziata. A finire sotto i colpi dei sicari Vincenzo Staterini (51 anni) e il figlio Emanuele Staterini (30), entrambi originari del Rione Sanità.

I due sono stati stati freddati a colpi d’arma da fuoco al volto e alla testa da due killer con volto coperto da casco integrale. I sicari li hanno raggiunti all’interno del locale mentre giocavano al lotto, li hanno uccisi e poi li hanno lasciati in un lago di sangue prima di dileguarsi nel traffico cittadino a bordo di uno scooter. Una vera e propria esecuzione.

Il traffico su Corso Campano è andato in tilt e l’accesso al centro storico è attualmente interdetto alla circolazione. In arrivo i Carabinieri della Compagnia di Giugliano diretti dal capitano Antonio De Lise e gli agenti della Polizia di Stato. La zona è blindata da decine di vetture e militari dell’Arma.

Le vittime risiedevano a Giugliano dal 1998 ed erano abituali frequentatori della zona. Entrambi però hanno precedenti penali per rapina e truffa e sono legati da vincoli di parentela con il boss Patrizio Vastarella (Vincenzo è il fratello della moglie del capoclan).

A questo punto la pista battuta dagli inquirenti è la matrice camorristica. Gli Staterini sarebbero stati uccisi nell’ambito della faida di camorra che riguarda il centro storico di Napoli. Forse una vendetta trasversale. Soltanto le indagini potranno fare chiarezza su questo efferato omicidio che ha scosso la città di Giugliano.

Le salme  sono state portate via solo dopo le 21. Il Corso è rimasto chiuso quindi l’intero pomeriggio. Gli investigatori a quanto pare pensano alla faida della Sanità tra gli Esposito-Sequino e i Tomelli-Vastarella ma non è ancora da escludere la pista giuglianese e lo scontro tra clan Mallardo e Scissionisti della palazzine. La famiglia Staterini vive infatti da circa 15 anni a Giugliano. Interrogativi ed ipotesi su cui è al lavoro la polizia.

LEGGI ANCHE: GLI SCENARI, LA FAIDA DI CAMORRA SCOPPIA A GIUGLIANO


agguato

agguato 1