Pagani, maestro invia messaggi hard a due alunne: condannato

Pagani, maestro invia messaggi hard a due alunne: condannato

Pagani. Un’ ossessione andata avanti per molto tempo. Numerosi messaggi hard sono stati inviati dal telefono di un maestro di musica, un 62enne del posto, a due sue alunne di soli 11 anni.

Uno scandalo che ha sconvolto un’interna comunità e la scuola dove l’uomo esercitava la propria professione. L’insegnante è stato accusato del reato di violenza sessuale, sebbene non sia mai stata consumata ma i giudici hanno comunque ritenuto inopportuna la sua condotta. Il maestro, prima della sentenza, aveva anche deciso di rilasciare una breve dichiarazione, sostenendo di essersi pentito di quanto accaduto e di non aver mai pensato di avere rapporti sessuali con le sue allieve.

I fatti – come riporta Ottopagine.it – risalgono al 2016; ma soltanto nel 2017 è stato posto ai domiciliari. Per la Procura abusò del ruolo. A denunciare l’insegnante la madre di una delle ragazzina. La piccola, infatti, aveva confessato alla mamma di esser tormentata dall’uomo e mostrandole così i messaggi incriminati. Gli stessi sms sono stati letti ed esaminati dai carabinieri.

In un caso l’insegnante avrebbe addirittura tentato di baciare una delle due ragazzine, l’altra invece sarebbe stata solo molestata con ripetuti messaggi dal 62enne che avrebbe anche minacciato di uccidersi se le due allieve non gli avessero dato retta, mostrando anche in alcuni casi di essere geloso delle due minori.