Napoli, tifosi del Manchester City salvati dalla polizia: bloccati due giovani con cinte e caschi

Napoli, tifosi del Manchester City salvati dalla polizia: bloccati due giovani con cinte e caschi

Sventata un’altra aggressione ai tifosi inglesi dopo Napoli-Manchester City, partita di Champions League che si è disputata ieri al San Paolo. Già alla vigilia erano stati feriti tre tifosi arrivati in trasferta nella zona tra il Lungomare e Santa Lucia. La Digos della Questura di Napoli, stanotte, ha denunciato in stato di libertà due giovani napoletani di 20 anni per possesso ed utilizzo di oggetti atti ad offendere.

Dopo l’incontro di calcio i due ventenni dei Quartieri Spagnoli, travisati ed armati di cinte e caschi, insieme ad un folto gruppo di ultras, hanno cercato di venire in contatto con alcuni tifosi inglesi nei pressi del meeting point della Stazione Marittima. Tuttavia i poliziotti della Digos hanno impedito che le due tifoserie venissero a contatto riuscendo a fermare e denunciare i due giovani ultras napoletani. Nei loro confronti è stata avviata anche la procedura per l’emissione del Daspo.