Due donne uccise a colpi di pistola e un suicidio. È questo il tragico bilancio di una mattinata di orrore a Vicenza. Lidia Miljkovic, una donna di 42 anni di origine serba, è stata uccisa questa mattina dall’ex marito a colpi d’arma da fuoco.

Doppio femminicidio a Vicenza

La donna aveva da poco lasciato i figli a scuola quando è stata raggiunta dall’ex, un coetaneo bosniaco. L’uomo avrebbe iniziato a sparare mentre la donna si trovava in auto per poi finirla quando ne è uscita. Durante la fuga, insieme alla compagna, l’uomo avrebbe fatto esplodere anche due bombe. Le forze dell’ordine hanno blindato la città con posti di blocco per catturare l’assassino. Sono stati impiegati anche le forze speciali e un elicottero.

Killer ritrovato senza vita

La svolta è arrivata nel pomeriggio di oggi. Gli inquirenti hanno trovato l’auto dell’uomo, a bordo c’erano due cadaveri: quello del killer e quello della sua attuale compagna con cui era fuggito. Lui avrebbe ammazzato lei e si sarebbe ucciso. Ora la tangenziale è stata chiusa al traffico per i rilievi del caso. Nel 2019 era stato emesso un divieto di avvicinamento alla donna contro l’ex compagno.

continua a leggere su Teleclubitalia.it