Gli erano state servite delle pizze fredde. E così ha ben pensato di presentarsi in pizzeria, con addosso due coltelli, per lamentarsi con il cameriere che gli aveva consegnato la cena e, forse, innescare una lite che poteva concludersi tragicamente. Attimi di tensione si sono vissuti ieri sera, alla vigilia di Pasqua, in una pizzeria di Quarto, in provincia di Napoli.

Quarto, 39enne armato di coltelli inveisce contro cameriere

I carabinieri della locale tenenza hanno denunciato per possesso ingiustificato di armi un cittadino ghanese di 39 anni ma residente da tanti anni nella cittadina flegrea.

Poteva finire male, ma fortunatamente la situazione non è degenerata. Un uomo – in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta probabilmente all’esagerata assunzione di alcol – è entrato nella pizzeria di via Campana e si è scagliato contro un dipendente che, a detta del 39enne, gli avrebbe servito delle pizze fredde. Subito sono intervenuti i Carabinieri – allertati dai presenti – che hanno evitato che qualcuno potesse farsi male:  l’uomo è stato portato alla calma e perquisito. Con sé aveva 2 coltelli da cucina di 27 e 36 centimetri. Le armi sono state sequestrate dai militari dell’Arma.

Napoli, 3 adolescenti armati: denunciati

A Napoli, invece, sono stati denunciati tre ragazzini, di 15 e 16 anni, perché passeggiavano per strada armati di coltelli. I minorenni sono stati fermati in via Nuova Marina, angolo via Giulio Cesare, dai carabinieri motociclisti del nucleo radiomobile di Napoli. I militari hanno constatato che i tre erano in possesso di un coltello a farfalla da 20 centimetri, un altro coltello simile a quello che maneggiavano ma questa volta di 2 centimetri più lungo, un tirapugni in metallo e un terzo coltellino a farfalla. Nelle tasche di uno dei tre è stato trovato un tirapugni. Le armi sono state sequestrate mentre i ragazzi sono stati prima denunciati a piede libero per porto abusivo di armi in concorso e poi affidati ai rispettivi genitori.

continua a leggere su Teleclubitalia.it