reddito di cittadinanza gratta e vinci

Un episodio destinato a far discutere quello di due tabaccai di Ladispoli, sul litorale romano che si sono rifiutati di vendere un Gratta&Vinci al percettore di un reddito di cittadinanza.

Prende reddito di cittadinanza, tabaccaio si rifiuta di vendergli Gratta&Vinci

Protagonisti dell’iniziativa due tabaccai, Giacomo Esposito e Gloria Ibisco. “È giusto che la nostra categoria si opponga – hanno tuonato i commercianti a Il Messaggero -. Invece di ringraziare il cielo per l’immensa fortuna che posseggono, il reddito di cittadinanza, investono quei soldi con la speranza di fare altri soldi facili acquistando dei Gratta&Vinci”.

Secondo la denuncia dei due titolari della tabaccheria, con i soldi del reddito acquistano anche sigarette e provano a soddisfare altri vizi come Lotto e slot machine. Una situazione diventata insopportabile, al punto da prendere la decisione di rifiutare pagamenti con la carta del reddito per l’acquisto di tagliandi di concorsi a premi.

Non solo a Ladispoli

A presentarsi nelle tabaccherie per l’acquisto de “Il Milionario” sono in tanti anche in altri piccoli centri dell’hinterland romano come a Cerveteri ma spesso si desiste dal proposito di non soddisfare le loro richieste. “A volte ci accorgiamo che sono cittadini del reddito e in alcuni casi il timore di non accontentarli c’è perché dei tipi sembrano poco raccomandabili”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it