Pozzuoli. È stato individuato e arrestato il quarto componente della banda di estorsori, ritenuta vicino al clan “Longobardi – Beneduce”, egemone nell’area flegrea. Si tratta del titolare di un cantiere nautico di Licola, gravemente indiziato del reato di estorsione aggravato dal metodo mafioso.

Stamattina i carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico e della Compagnia di Pozzuoli hanno dato esecuzione a una misura cautelare in carcere nei suoi confronti.

Pozzuoli, le mani del clan sul cantiere nautico: scatta arresto

Il provvedimento scaturisce dall’Appello proposto dalla Direzione Distrettuale di Napoli avverso l’ordinanza di applicazione di misura cautelare che il 18 giugno scorso aveva portato all’arresto per i medesimi fatti, di ulteriori 3 soggetti, tutti vicini ad ambienti legati al clan “Longobardi-Beneduce”.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it