soldi falsi mercato napoli percettore reddito

Tra i banchi rionali con un tesoro in banconote. Peccato che il danaro fosse falso. Quasi 140mila euro, in tagli da 50, 100 e 500 euro. A fare la scoperta la Guardia di Finanza, che ha denunciato così un 27enne del posto, risultato anche percettore di reddito di cittadinanza. Deve rispondere del reato di spendita e introduzione nello Stato di monete falsificate e ricettazione.

Napoli, sorpreso al mercato a spacciare 140mila euro falsi

I militari del Gruppo Pronto Impiego di Napoli, impegnati in un servizio di controllo economico del territorio in piazza Mercato, si sono imbattuti nel 27enne proprio mentre spacciava le banconote false tra i banchi rionali del mercato. A quel punto le Fiamme Gialle di Napoli hanno fatto scattare la perquisizione personale. Nella sua abitazione gli uomini dell’Arma hanno scoperto, occultate nei mobili di una camera dal letto, altre 1.946 banconote false del valore nominale complessivo di circa 139.000 euro, in tagli da 50, 100 e 500, oltre ad un piccolo quantitativo di stupefacenti per uso personale.

Revocato il reddito di cittadinanza

Dagli accertamenti eseguiti dalla Guardia di Finanza, è emerso che le banconote, se immesse sul mercato, avrebbero fruttato al responsabile un guadagno che può aggirarsi intorno al 15% del valore nominale. Quindi circa 21mila euro. Il 27enne, dai controlli, è risultato anche percettore del reddito di cittadinanza. Per questo la Guardia di Finanza ha inoltrato la segnalazione all’Inps per le procedure di competenza in merito alla sospensione e alla revoca della misura.

continua a leggere su Teleclubitalia.it