Si chiama Christian Carezza, il bimbo di 3 anni morto dopo essere stato investito da un’auto in via Marco Polo, nel quartiere Fuorigrotta. Il piccolo stava attraversando la strada, in compagnia della madre quando, per cause ancora da chiarire, è stato travolto improvvisamente da una vettura. Il giovane conducente si è fermato per prestare soccorso e, secondo dei testimoni, alcuni passanti lo avrebbero perfino aggredito. Solo l’intervento della polizia ha evitato che la situazione degenerasse.

Napoli, Christian investito e ucciso a 3 anni: l’investitore fermato dalla Polizia

L’investitore è stato bloccato ed è in stato di fermo al commissariato di Bagnoli. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 che hanno trasportato il piccolo all’ospedale San Paolo. Al pronto soccorso il bambino è arrivato in condizioni disperate; nonostante gli sforzi da parte del personale medico-sanitario, Christian non ce l’ha fatta. Anche l’automobilista è stato accompagnato in ospedale, al Cardarelli di Napoli. Ferita lievemente anche la madre del bimbo di 3 anni.

La sua posizione è al vaglio degli inquirenti. Nelle prossime ore, con l’acquisizione delle immagini delle telecamere di videosorveglianza installate nel tratto in cui è avvenuto l’investimento, sarà possibile capire cosa è successo. Resta da stabilire quindi se il bambino sia sfuggito al controllo della mamma, attraversando la strada all’improvviso, oppure se l’auto abbia fatto una manovra azzardata o abbia percorso via Marco Polio a velocità sostenuta. La Polizia indaga attualmente insieme alla Municipale per far luce su questa tragica vicenda e accertare eventuali responsabilità. Non è escluso che, nelle prossime ore, il conducente possa essere sottoposto ai test di alcol e droga.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it