Napoli. Poteva finire in tragedia, ma miracolosamente l’impatto con il suolo è stato attutito dalla sabbia. Lucrezia Persico, 20 anni, residente a calata San Mattia, ai Quartieri Spagnoli, è precipitata nel vuoto a Mergellina, la scorsa domenica.

Napoli, cede la balaustra di Mergellina: 20enne precipita nel vuoto

La giovane – che era in compagnia di amici – si era seduta sull’inferriata del parapetto che costeggia il marciapiedi, quando improvvisamente ha ceduto. Un volo di tre metri, che poteva provocare conseguenze ben più gravi.

Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118, che hanno stabilizzato la ragazza e accertato che non avesse riportato fratture. Dopodiché è stata trasportata all’ospedale del Mare, a Ponticelli, per le cure del caso. Adesso la giovane sta bene, anche se accusa ancora un forte mal di schiena. “Tutti gli esami clinici hanno scongiurato conseguenze peggiori”, ha dichiarato la mamma della 20enne al Mattino. Lunedì sera è potuta tornare a casa.

Sulla vicenda sono intervenuti il consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Borrelli e il conduttore della “Radiazza” Gianni Simioli, che denunciano lo stato di abbandono di alcune zone della città. “Ci vorrebbe una sana manutenzione ordinaria – affermano – Un’azione determinata non solo delle forze dell’ordine ma di tutti coloro che operano nelle pubbliche amministrazioni. Invece ogni giorno è una resa e ci si affida alla sorte. L’ultimo incidente avvenuto a Mergellina per il cedimento della balaustra poteva essere una tragedia terrificante”. 

“Una giovanissima ha fatto un volo di 3 metri. Meno male che il 118 è intervenuto rapidamente e all’ospedale del Mare sono stati efficaci ed efficienti. Purtroppo non va sempre così bene. In passato abbiamo avuto vittime per cedimenti di lampioni o alberi. Le tragedie degli anni scorsi non ci hanno insegnato nulla. L’improvvisazione e sciatteria amministrativa regnano sovrane”, hanno concluso.

continua a leggere su Teleclubitalia.it