funerali nicholas calì aprilia

Più che un funerale, una festa. E’ stato il modo in cui i familiari di Nicholas Calì hanno deciso di salutare il ragazzo morto sul Gran Raccordo Anulare dopo aver sfrecciato a bordo di una R8 a 300 km/h. All’interno di una villa sfarzosa a sud di Roma i parenti hanno omaggiato il giovane la cui salma è stata condotta nel cortile in una bara bianca.

Funerali per Nicholas Calì: cantante neomelodico e rombo d’auto ai funerali

I social network sono stati inondati in questi giorni di video e filmati che commemorano il 22enne morto la scorsa settimana su un’auto di grossa cilindrata. Tra le clip ci sono anche quelle girate durante le esequie. Un funerale sopra le righe, arricchito dall’esibizione musicale di un noto cantante neomelodico napoletano. In uno dei video si vedono amici e parenti armati di smartphone che cantano stappando bottiglie di costoso champagne.

Non passa inosservata la presenza di un’auto lusso – probabilmente un’altra Audi R8 ma di colore rosso fiammante – parcheggiata nel giardino. Il rombo della vettura accesa rumoreggia a mo’ di sottofondo durante la performance del neomelodico. Sui cancelli della villa sono stati affissi, per l’occasione, anche striscioni e foto commemorative. Nella carrellata di immagini apparse su Tik Tok anche un murales realizzato in onore del 22enne. Più che un funerale, una festa, che accende di nuovi i riflettori sui modelli di vita e di comportamento che ispirano i giovani protagonisti di episodi spericolati; episodi che spesso, come nel caso di Nicholas, finiscono in tragedia.

IL VIDEO DELLA FESTA PUBBLICATO DA “IL RIFORMISTA”

continua a leggere su Teleclubitalia.it