consiglio melito

Un anno fa veniva a mancare, stroncato dal Covid, l’ex sindaco di Melito Antonio Amente. E proprio oggi si riunirà per la prima volta dalle elezioni amministrative il consiglio comunale a Melito. A un mese dalle elezioni, l’amministrazione Mottola prende dunque il via. 

La seduta di consiglio ci sarà al termine di una messa in suffragio di Amente, poi in aula una breve commemorazione del quattro volte sindaco. Oggi però sarà anche il giorno della giunta di Mottola. A oltre un mese dalla vittoria, il primo cittadino è ancora senza un esecutivo. Dovrebbero essere 7 gli assessori. A spuntarla per la carica di vicesindaco dovrebbe essere Marco Ponticiello. Ex assessore all’ambiente avrebbe avuto la meglio su Cosimo Amente, figlio dell’ex sindaco, promotore della lista di Fratelli d’Italia, che aspirava ad essere il braccio destro di Mottola ma pare che così non sarà. Dunque ad Amente andrebbe un altro assessorato. 

Il sindaco potrebbe trattenere per sé alcune deleghe importanti ma in giunta sarebbero pronti a entrare anche Stefano Boggia, primo non eletto dei Riformisti, e Nino Palumbo, oltre che due donne, Viviana Pone e Michela D’Aniello. Per la presidenza del consiglio non dovrebbero esserci dubbi: sullo scranno più alto siederebbe il più votato, Rocco Marrone. 

Intanto, a poche ore dal consiglio, Dominique Pellecchia lascia il ruolo di segretaria del Pd. “Lascio la guida del Circolo di Melito di Napoli – dice la ex candidata sindaco – ma il mio impegno da militante non cesserà con il termine dell’incarico, anzi: sarò in prima linea in Consiglio Comunale a portare ogni istanza, a difendere i valori che ci contraddistinguono, a vigilare sulla trasparenza e la legalità di ogni singolo atto, a dare voce a ogni singolo cittadino, attraverso la mia”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it