Lutto a Napoli per la morte di Emanuele Cimmelli: il 28enne è deceduto a causa di una brutta malattia che lo affliggeva da tempo. Ha lottato senza riuscire a vincere la sua battaglia. Lascia moglie e un figlio piccolo.

Lutto a Napoli per la morte di Emanuele

Grande è stato il dolore per questa grave perdita: Emanuele ha lasciato un vivo ricordo tra amici e parenti che ancora non si capacitano della sua scomparsa. Viene definito come “un leone”, “un guerriero”. Purtroppo, la sua vita si è spezzata troppo presto, a soli 28 anni.

I messaggi di cordoglio

Diversi sono stati i messaggi di cordoglio apparsi sui social da parte di chi lo conosceva.

“Come faccio ora? 24 ore sempre insieme, anche da lontano sempre vicini. Sono solo 2 giorni e già mi manca il respiro a non sentirti e vederti. Sono ancora frastornato dal dolore e non riesco a metabolizzare che tutto quello che siamo stati insieme non ci sarà più. Sarà tutto diverso vita mia, niente più sarà come prima ho il cuore a pezzi. Se penso ai giorni che verranno senza di te, mi tremano le gambe e mi sento il cuore in gola. Hai lottato come un vero guerriero fino alla fine, sei stato un leone e sarò sempre fiero del fratello che ho avuto su questa terra, come tu mi dicevi sempre che eri fiero di me. Spero di averti reso felice nelle piccole cose che ho fatto per te, anche se per me non e mai abbastanza tutto quello che ho fatto per te, perchè tu meritavi tutto il bene del mondo. Proteggi la tua famiglia come hai sempre fatto. Io ci sono stato e ci sarò sempre” scrive Rosario in memoria dell’amico fraterno.
continua a leggere su Teleclubitalia.it