whatsapp audio coronavirus cina lecce

Psicosi virus cinese, messaggi audio falsi su Whatsapp. In queste ore stanno circolando diversi messaggi WhatsApp di presunti pazienti di origine cinese ricoverati negli Ospedali italiani. In particolare sta circolando sulle messaggerie istantanee un messaggio vocale su un presunto contagiato presso il Pronto Soccorso di Lecce.

Allarme virus cinese via WhatsApp, cosa dice l’audio

L’audio riporta la voce di un presunto operatore del 118 che parla di un caso conclamato a Lecce, ovvero di un cittadino cinese da poco tornato dalla città di Wuhan, epicentro della diffusione, ricoverato in gravi condizioni al Fazzi a causa del virus e addirittura messo in quarantena. E’ tutto falso.

“Sono state effattuate le opportune verifiche a seguito delle quali è stato categoricamente smentito che vi sia un paziente colpito dal virus in questione. Pertanto è ora che si interrompano queste catene di Sant’Antonio che creano solo panico senza alcun fondamento di verità anche perchè a tutt’oggi le autorità sanitarie nazionali non hanno rilevato alcun caso neanche sospetto.”

WhatsApp, attenzione alla nota audio con virus

Oltre che nei gruppi WhatsApp, il messaggio si sta diffondendo anche su Facebook e su Facebook Messenger. I creatori di notizie fake stanno cercando nuove piattaforme per diffondere i loro messaggi dopo che WhatsApp ha diminuito in maniera importante il numero di volte che un messaggio può essere inoltrato. La nuova frontiera è quindi Facebook Messenger e il social network blu, dove ancora non sono presenti delle protezioni contro le notizie bufala. Le note stanno circolando poco dopo l’allarme scattato in un autogrill a Serravalle, in Toscana, per un caso sospetto di una donna cinese.

continua a leggere su Teleclubitalia.it