frattaminore blitz arsenale bombe

Continua incessante l’attività di controllo dei carabinieri nelle zone calde di Frattaminore, teatro in questi giorni di uno scontro tra due fazioni criminali. Trovato anche un arsenale con armi e una bomba a mano. 250 i militari impiegati ad oggi con i Carabinieri della Compagnia di Giugliano in Campania supportati dai militari del Reggimento Campania e dalle Squadre di Intervento Operativo.

Frattaminore, 250 militari impiegati in controlli a tappeto

Mentre le indagini del caso per i recenti fatti di cronaca fanno il loro corso, vengono effettuate perquisizioni a tappeto sia personali che domiciliari presso le abitazioni di soggetti “monitorati”.
Dall’inizio dell’anno ad oggi – questa notte l’ultimo servizio ad alto impatto – i carabinieri della Compagnia di Giugliano hanno svolto più di 100 servizi a largo raggio durante i quali sono state controllate 450 persone e 250 veicoli.

Effettuati 60 controlli alle persone sottoposte agli arresti domiciliari o a misure limitative della libertà personale.  Cinque i veicoli oggetto di furto recuperati e numerose denunce a piede libero per guida senza aver mai conseguito la patente specie nei confronti di persone già note alle forze dell’ordine. Anche un arresto per evasione.

Trovato arsenale in un serbatoio: c’è anche bomba a mano

Durante le perquisizioni i Carabinieri hanno scoperto anche un arsenale custodito in una busta, in un terreno dove erano depositati serbatoi per il gas a via Iannucci. Una pistola revolver risultata rubata nel 98 nel comune di Taurianova, una semiautomatica Benelli, anche questa rubata negli anni 90, a Piombino. Una terza pistola, marca Glock con matricola abrasa. E ancora 6 caricatori pieni e 198 cartucce di vario calibro. Infine una bomba a mano M52 fabbricata decenni fa nella ex-Jugoslavia. Armi sulle quali sono in corso i necessari accertamenti balistici. I servizi sono previsti anche nei prossimi giorni e continueranno senza sosta.

continua a leggere su Teleclubitalia.it