Sta facendo discutere a Grumo Nevano la decisione del primo cittadino Gaetano Di Bernardo di firmare un’ordinanza con la quale si fa divieto di “emissioni maleodoranti nel centro abitato” . In particolare – seppur non se ne faccia riferimento nell’ordinanza – sembrerebbe ci sia in città un odore costante di cucina etnica. Curry, spezie. Cipolla.  È lo stesso sindaco a parlare dei “fumi delle cucine straniere” nel corso dell’ultimo consiglio comunale.

Cosa ne pensano i cittadini?

continua a leggere su Teleclubitalia.it