Dal 6 agosto servirà il Green pass per andare al bar, ristoranti al chiuso, al cinema o al museo. Chi ha già ricevuto la prima o entrambe le dosi, può facilmente scaricare il codice attraverso l’sms o la mail inviata dal Ministero della Salute. Ma per i bambini, invece, come funziona?

Green pass, come funziona per i bambini: obbligatorio per gli over 12. Tampone dai 6 anni

I minori dai 12 ai 17 anni possono ottenere il Green pass proprio come i maggiorenni, con le stesse modalità: tampone negativo, certificato di avvenuta guarigione, o vaccino. In Italia, va ricordato, è possibile vaccinarsi dai 12 anni in sù.

Cambia il discorso per coloro che hanno meno di 12 anni. L’età minima per ottenere il Green pass è 2 anni, ma fino ai 6 anni non è necessario fare il tampone per richiedere la certificazione.

Per i bambini che hanno più di 6 anni, invece, serve un tampone negativo o la certificazione di avvenuta guarigione per entrare in possesso del Green pass. Ma fino al compimento dei 12 anni, il Green pass resta un documento facoltativo. Dunque non obbligatorio per accedere a tutta quella serie di attività in cui è richiesto.

In sintesi

  • 0-2 anni: Green pass non obbligatorio e non è possibile farne richiesta
  • 2-6 anni: Green pass non obbligatorio, ma è possibile farne richiesta
  • 6-12 anni: Green pass non obbligatorio, ma è possibile ottenerlo con tampone negativo o certificato di avvenuta guarigione
  • 12-17 anni: Green pass obbligatorio per locali e altre attività. Come ottenerlo: tampone negativo, certificato di avvenuta guarigione o vaccino.
continua a leggere su Teleclubitalia.it