mantide brianza avellino

C’è anche un uomo di Avellino tra le vittime della “Mantide della Brianza”, la donna che adescava, narcotizzava e derubava le sue vittime. Il 71enne avellinese è stato derubato di un’intera collezione di monete d’oro dal valore di circa 80mila euro.

La 47enne, Tiziana Morandi, originaria di Bellusco, aveva una tecnica ben collaudata: prima convinceva le sue vittime a uscire con un pretesto qualsiasi, da una serata al cinema a un aperitivo o un caffè insieme, e poi concludeva i suoi incontri con la medesima modalità, ovvero narcotizzando derubando i malcapitati.

Mantide della Brianza, vittima un uomo di Avellino

Le indagini hanno portato all’arresto della donna che ora dovrà rispondere di rapina aggravata e lesioni. La tecnica prevedeva che le vittime venissero prima narcotizzate con le benzodiazepine e poi rapinate dei propri beni, dagli orologi ai gioielli fino ai preziosi e ai portafogli.

Un testimone ha raccontato di essere “crollato in catalessi” dopo un’aranciata e di essersi risvegliato senza la sua catenina d’oro al collo e con 250 euro prelevati dal suo conto. La 47enne ha già precedenti per furto e circonvenzione di incapace.

Gli uomini erano convinti di poter intraprendere una relazione o una semplice amicizia con lei. Pare che la donna si procurasse le benzodiazepine con false prescrizioni mediche esibite in pronto soccorso, dove sosteneva di essere in cura psichiatrica.

continua a leggere su Teleclubitalia.it