“Ultimamente, un mese fa, fuori dalla Posta ha picchiato la compagna per prendergli i soldi. Non è una persona, è un mostro”, sono le parole di un testimone che ha deciso di parlare ai microfoni di Storie Italiane di Eleonora Daniele su Rai1, raccontando la verità su Tony Essobti Badre, il 24enne di Cardito che ha ucciso Giuseppe di 7 anni e picchiato Noemi di 8 anni, due dei tre figli della compagna.

L’uomo, per cui la Procura di Napoli ha disposto un decreto di fermo per omicidio volontario aggravato, secondo il conoscente “picchiava molto spesso i bambini. Secondo me faceva uso di qualcosa perché era sempre fuori di testa: uno che picchiava i bambini con il bastone sta fuori di testa”.

E sul rapporto sentimentale tra il 24enne e la madre dei piccoli, il testimone ha spiegato: “Litigavano spesso. La madre è una persona tranquilla che andava sempre a lavorare. Di lui gli abitanti di Cardito dicevano che picchiava sempre i bambini: fuori dalla scuola, davanti casa”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it