gaia morta sessa aurunca

Non ce l’ha fatta la piccola Gaia, la bimba di 9 anni ricoverata all’ospedale Santobono di Napoli. Nella giornata di ieri per la bimba è sopraggiunta la morte cerebrale e infine il decesso. La piccola, colpita da un blocco intestinale, era stata ricoverata in coma farmacologico presso il nosocomio partenopeo.

Lutto a Napoli e nel Casertano, Gaia muore a 9 anni

Gai, prima di tre figli, abitava con i genitori a Lauro, frazione del comune di Sessa Aurunca. Tantissimi i messaggi di cordoglio e affetto che si stanno susseguendo sui social per i genitori della bambina. Nella mattinata di ieri la comunità di Lauro aveva organizzato una fiaccolata in onore di Gaia per chiedere un miracolo affinché si salvasse. Purtroppo le preghiere non sono servite. Dopo un’operazione, la bimba ha avuto delle complicanze cardiache che hanno aggravato il suo quadro clinico fino al decesso, sopraggiunto nella giornata di ieri.

La notizia è rimbalzata ieri sera sui social, gettando nello sconforto l’intera comunità sessana, che si è stretta attorno alla famiglia in segno di cordoglio. “La notizia della tragedia di Gaia ci rattrista molto – ha dichiarato il Vescovo Monsignor Orazio Francesco Piazza – la comunità si è unita in preghiera per invocare questa grazia. Gaia è nel cuore di Dio e prega per noi. La famiglia sta vivendo un dolore immenso, dove solo l’affetto di una comunità, in qualche modo, può lenire. In questo momento drammatico e lacerante, possa il Signore aiutare questa famiglia con la consolazione della fede, la vicinanza degli effetti e la preghiera, perché guardino con speranza anche in questo dramma che tocca non solo loro ma l’intera chiesa locale”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it