Lo aveva già anticipato il governatore campano: i contagi in Campania sono in risalita. Oggi – come si apprende anche dal bollettino dell’Unità di Crisi regionale – i positivi sono ben 654 su 27.528 tamponi processati nelle ultime 24 ore.

Covid, risale il contagio in Campania: in aumento anche i ricoveri

Sale dunque il tasso di positività, che si attesta al 2,37% pressoché stabile rispetto a ieri quando l’indice di contagio era al 2,23%.

Le vittime del Coronavirus sono invece cinque. Crescono anche i ricoveri: attualmente i posti letto di degenza occupati sono 229, 15 unità in più rispetto a ieri quando erano 214. Resta invariato, invece, il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva: oggi infatti sono 20, proprio come ieri.

De Luca

Nel corso della diretta social del venerdì, De Luca si è detto preoccupato per l’aumento persistente dei contagi in Campania. Da due settimane infatti i positivi sono in crescita. Metà delle persone contagiate non si sono sottoposte al vaccino, mentre la restante parte è vaccinata con doppia dose.

“Dobbiamo prepararci a campagna di massa di vaccinazione con terza dose. Io l’ho fatta venerdì scorso e come vedete, toccando ferro, godo di ottima salute. Dobbiamo prepararci a ripetere le vaccinazioni, anche per chi ha fatto la doppia dose”, ha sottolineato De Luca.

Da qui il monito del Presidente della Regione Campania a continuare a mantenere comportamenti rigorosi, come ad esempio indossare la mascherina sia all’aperto che al chiuso, e a igienizzare spesso le mani.

“Chi è vaccinato deve mantenere comportamenti di grande prudenza. L’uso della mascherina sempre, al chiuso e all’aperto. Questi comportamenti sono preziosi per contenere il contagio. Ci avviamo verso l’inverno, dobbiamo prepararci a fare la terza dose a tutto il personale scolastico, tra dicembre e gennaio. E anche tutto il personale sanitario per avere ospedale sicuri”, ha concluso.

continua a leggere su Teleclubitalia.it