covid de luca chiusura italia

Vincenzo De Luca non usa mezzi termini, l’Italia potrebbe ripiombare nell’incubo delle chiusure. Lo ha affermato oggi il governatore della Campania a margine della firma del protocollo con l’Ordine degli Psicologi della Campania per il supporto dei giovanissimi nella fase post Covid.

“Rischio chiusura per troppi contagi”

“Non dobbiamo perdere un minuto di tempo. Oggi non abbiamo emergenze, ma dobbiamo sapere che fra due settimane arriveremo dove sono arrivati altri Paesi d’Europa. É inevitabile”, ha detto De Luca.

“Una volta passati i 6 mesi – aggiunge – bisogna fare la terza dose se vogliamo evitare di chiudere l’Italia, e siamo credo a un passo da questa prospettiva, e se vogliamo evitare di richiudere le scuole”.

“Noi – ha aggiunto De Luca – stiamo registrando una serie di focolai. Per il momento sono sotto controllo. Abbiamo avuto ieri pomeriggio la riunione con tutti i direttori generali. Seguiamo settimanalmente l’evoluzione del contagio.

Abbiamo detto a tutti i direttori generali di essere pronti con il ‘piano B’. Poi c’è il ‘piano C’ e poi c’è l’emergenza assoluta. Cominciamo a preparare i posti letto adeguati ad un incremento del 20% di contagio.

Leggi anche

Virus in Campania, superati oggi i 1000 positivi: i dati

continua a leggere su Teleclubitalia.it