Risparmiare sulla spesa di luce e gas è molto semplice e oggi vedremo come si fa. Innanzitutto occorre premettere che i costi energetici sono in aumento e che questo si ripercuote direttamente sui consumatori e sulle famiglie, dal momento che luce e gas sono beni di cui non possiamo fare a meno. 

Pertanto sono sempre di più le persone alla ricerca di soluzioni per abbattere questi costi e sopravvivere anche al più duro dei rincari. Le strade percorribili sono molteplici e riguardano azioni a breve termine e ragionamenti di risparmio che, invece, guardano più al futuro. Ecco a te tutto quello che devi sapere sull’argomento. 

Cambia offerta

La prima azione suggerita è quella di confrontare le migliori offerte luce e gas online valutando l’opzione di cambiare operatore. Se dovessi trovare un’offerta più conveniente perché rimanere dove ti trovi e pagare di più? Il mercato libero funziona così: tutte le tariffe fisse sono stabilite da ARERA mentre il costo unitario per la materia energia (lo trovi tra le varie voci della bolletta) è variabile e scelto dalle aziende. 

Questo significa che è l’unica voce di spesa che oscilla e sulla quale le aziende operanti sul mercato energetico si fanno concorrenza. La voce di cui tenere conto per cambiare operatore, oltre ad un’altra serie di circostante che vedremo a breve, è proprio il costo dell’energia che dovrai selezionare valutando tra i più bassi. 

Modalità convenienti 

A seguire ti suggeriamo di abbattere altri costi optando per due soluzioni: il pagamento elettronico e l’adesione per luce e gas combinata. Il pagamento via RID bancario è vantaggioso sia per te che per l’azienda a cui ti affidi perché non rischi di pagare in ritardo e vieni premiato con uno sconto considerevole derivante dall’eliminazione della bolletta cartacea. 

Inoltre attivando contratti di luce e gas combinati le aziende ti offrono soluzioni molto vantaggiose per la durata di 12 o 24 mesi rispetto a chi accede alle tariffe singole di sola luce o solo gas. Ovviamente puoi cambiare operatore quando vuoi, senza costi, senza penali e, soprattutto, senza cambiare contatori. 

Questo significa che il servizio di fornitura non viene interrotto perché il passaggio avviene in maniera automatica tra vecchio e nuovo fornitore. Tu dovrai solo fornire i tuoi dati e avviare la pratica dando il consenso senza motivare la tua decisione al vecchio operatore. Insomma, nessun risentimento. 

Efficienza energetica

Oltre a queste azioni immediate ci sarebbe da ragionare anche sul modo con cui consumi energia e gas e agli apparecchi o dispositivi che hai in casa. Una vecchia stufetta elettrica degli anni novanta, per esempio, consuma quanto un moderno forno sommato ad un frigorifero e ad un phon accesi contemporaneamente per cui ti suggeriamo vivamente di migliorare anche su questo aspetto. 

Ci riferiamo all’efficienza energetica della tua abitazione e alle abitudini di consumo che, molto spesso, si traducono in veri e propri sprechi. Dopotutto il miglior modo per risparmiare è quello di non consumare e, quindi, investi anche sul lungo periodo con usi più attenti e dispositivi più efficienti. 

continua a leggere su Teleclubitalia.it