Con la scusa di una sigaretta lo hanno pestato a sangue. In quattro lo hanno bloccato, e senza alcuna ragione, gliele hanno date di santa ragione. Un episodio di una violenza feroce quello avvenuto nella notte tra sabato e domenica in corso Trieste, a Caserta. 

Caserta. “Hai una sigaretta?”: poi pestano a sangue un ragazzino in strada

Come anticipa Casertanews.it, il ragazzo stava rincasando quando un gruppo di coetanei lo ha fermato con la scusa di chiedere una sigaretta. Si è ritrovato improvvisamente circondato e non ha potuto fare nulla per evitare quella terribile aggressione. I quattro lo hanno così picchiato con calci e pugni e infine lasciato a terra ferito.

Il giovane sarebbe stato poi soccorso – forse da qualche passante – e accompagnato al Pronto soccorso dell’ospedale di Caserta per le cure del caso.  Episodi di violenza continuano a verificarsi Caserta, soprattutto nel weekend. Appena 24 ore prima dall’aggressione una baby gang ha distrutto l’ingresso del ristorante Chichibio, a pochi metri dalla Reggia. Le telecamere di videosorveglianza installate all’interno hanno ripreso l’intera scena del raid. Il filmato è stato poi diffuso da uno dei titolari del locale, Francesco Izzo, che ha promesso che non denuncerà nessuno nel caso in cui i responsabili dovessero farsi avanti e prendersi le loro responsabilità.

continua a leggere su Teleclubitalia.it