Non solo bollette, in costante aumento anche il costo di benzina e gasolio. Le medie dei prezzi comunicati dai gestori all’Osservatorio prezzi del ministero dello Sviluppo economico vedono la benzina self service a 1,819 euro/litro (invariato, compagnie 1,829, pompe bianche 1,797), il diesel a 1,695 euro/litro (invariato, compagnie 1,702, pompe bianche 1,679).

Carburanti, nuovi rincari per benzina e gasolio: tutti gli importi

Gpl servito a 0,818 euro/litro (invariato, compagnie 0,825, pompe bianche 0,811), metano servito a 1,777 euro/kg (-4, compagnie 1,821, pompe bianche 1,744), Gnl 2,267 euro/kg (-21, compagnie 2,263 euro/kg, pompe bianche 2,269 euro/kg).

Il prezzo della benzina supera quota 1,8 euro al litro in tutta Italia. In molti distributori la verde viene già venduta in modalità servito a oltre 2 euro al litro, determinando una stangata da +400 euro annui a famiglia.

Si tratta di picchi massimi. Per quanto riguarda la benzina, si tratta del massimo raggiunto da ottobre 2012, mentre per il gasolio da marzo 2013. A denunciarlo è Assoutenti, commentando i nuovi dati settimanali diffusi dal Mite. “Di fronte all’escalation dei listini dei carburanti che portano un pieno a costare oggi oltre 16 euro in più rispetto allo scorso anno, il Governo non ha ancora adottato alcuna misura, e ci chiediamo cosa aspetti ad intervenire – afferma il presidente Furio Truzzi – I rialzi di benzina e gasolio non solo aggravano la spesa per i rifornimenti, ma determinano preoccupanti rincari generalizzati dei prezzi al dettaglio, impoverendo le famiglie e incrementando i costi in capo alle imprese”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it