Il provvidenziale intervento di un carabinieri ha permesso di salvare la vita ad una bambina che stava morendo soffocata in strada a Melito. Il militare dell’Arma, allertato dalle urla disperate delle madre della piccola, è riuscito ad evitare il peggio. A raccontare l’episodio è stato il sindaco della cittadina a nord di Napoli, Luciano Mottola.

Carabiniere salva bimba a Melito, il racconto del sindaco Mottola

“L’altra notte – racconta il primo cittadino melitese – il carabiniere scelto ed in servizio presso la tenenza dei carabinieri di Melito Andrea Tomarchio ha letteralmente salvato la vita ad una bambina del posto. Il militare, intento ade effettuare servizio di pattugliamento, ha notato una cittadina melitese in strada in preda alla disperazione. La donna teneva in braccio la propria figlia, che stava rischiando di morire soffocata. La bimba è stato così trasportato prontamente al vicino ospedale, dove i medici hanno potuto prestarle immediati soccorsi.”

“Grazie alla solerzia ed alla tempestività del carabiniere, la bimba è fuori pericolo – sottolinea Mottola – e potrà presto essere riabbracciata dalla madre. A nome mio e dell’intera città di Melito ringrazio il carabiniere per la prontezza che ha consentito il salvataggio di una giovanissima vita umana e nel contempo ringrazio le forze dell’ordine operanti nella nostra realtà per il lavoro che ogni giorno compiono per garantire l’ordine – conclude il sindaco – e la sicurezza sul nostro difficile territorio”.
continua a leggere su Teleclubitalia.it