“Il dato preoccupante è quello relativo alle fasce giovanili. Abbiamo due casi gravi di giovani di 11 e 12 anni. E non solo: abbiamo solo nell’Asl Napoli 2 trenta focolai nelle scuole, con 129 positivi“. Così il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nel corso del consueto appuntamento del venerdì.

Campania, De Luca: “30 focolai nelle scuole nell’Asl Napoli 2, 129 alunni positivi”

Il governatore campano ha illustrato gli ultimi dati relativi ai contagi registrati negli ultimi giorni in Campania. La situazione è preoccupante soprattutto in provincia di Napoli, dove si rilevano 30 focolai nelle scuole.

Abbiamo 67 classi in isolamento. Gli alunni in isolamento, cioè quelli che sono entrati in contatto con i positivi, sono mille. Allora noi dobbiamo sapere che siamo in una situazione delicata”, ha sottolineato De Luca.

De Luca: “Il 34% degli 80enni non ha fatto terza dose”

A preoccupare il governatore c’è un altro dato: il 34% degli ultra 80enni non ha fatto la terza dose. 

“I contagi non danno esiti pesanti, oltre la metà dei contagi sono asintomatici e non presentano sintomi particolari. C’è un dato che deve preoccuparci: in Campania il 34% degli ultra 30enni non ha fatto terza dose”, ha aggiunto l’Ente alla guida di palazzo Santa Lucia.

“Vadano a fare la terza dose”, è l’appello di De Luca agli anziani. “Siamo circondati da paesi in cui vi è un esplosione drammatica di contagi, da quelli dell’est Europa a quelli vicini all’Italia, in particolare la Germania. Qui la situazione è preoccupante. Nel giro di una o due settimane quelle situazioni sono destinate a verificarsi anche in italia. E’ vero che qui abbiamo più vaccinati, ma non è tale da bloccare la diffusione di un contagio”, ha detto De Luca.

continua a leggere su Teleclubitalia.it