pensione zia morta nipote ariano irpino

Percepiva la pensione della zia morta da circa 8 anni. E’ quanto scoperto dai militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Avellino. A finire nei guai un uomo di Ariano Irpino che ha sottratto all’INPS somme per 90mila euro.

Ariano Irpino, percepiva la pensione della zia morta da 8 anni: denunciato

Le indagini, condotte in collaborazione con l’INPS, e attraverso la consultazione e l’incrocio dei dati bancari, hanno consentito di accertare che la titolare del conto corrente, classe 1921, era venuta a mancare nel 2014. Il nipote, cointestatario del libretto, non ha mai comunicato il decesso della familiare e continuava a ritirare la pensione della zia. Le somme prelevate in maniera indebita in questi anni ammontano a circa90mila euro.

Attualmente l’uomo deve rispondere del reato di indebita percezione di erogazioni pubbliche. La Guardia di Finanza di Avellino ha eseguito nei confronti dello stesso il sequestro di un libretto postale dove, ancora oggi, veniva accreditata la pensione nonostante il decesso dell’avente diritto da quasi un decennio.

L’INPS, intanto, ha immediatamente bloccato l’erogazione degli emolumenti. L’azione di servizio delle Fiamme Gialle rientra nel più ampio dispositivo di prevenzione e contrasto degli illeciti che danneggiano il bilancio pubblico.

continua a leggere su Teleclubitalia.it