Scadranno quest’anno, il 31 dicembre 2021, alcuni bonus messi a disposizione dal governo. Si tratta di Ecobonus, Bonus verde e Sismabonus. Ma anche di Bonus mobili, Bonus idrico, Bonus facciate e Bonus ristrutturazione.

Bonus casa, dai mobili alle facciate: tutte le agevolazione in scadenza quest’anno

Con il bonus idrico è possibile effettuare lavori alle colonne doccia e ai soffioni, con strumenti a limitazione di flusso di acqua, e ai vasi sanitari con apparecchiature nuove a scarico ridotto. L’agevolazione può arrivare anche a 1000 euro.

Il bonus mobili permette di risparmiare fino a 8mila euro. Lo si può ottenere indipendentemente dall’ISEE ed è valido per grossi elettrodomestici di classe energetica A e per i mobili di case oggetto di ristrutturazione, fino a un importo massimo di 16mila euro.

Per interventi di tinteggiatura esterna e pulitura delle facciate è possibile ottenere, attraverso il bonus facciate, un’agevolazione del 90%.

Ecobonus, bonus verde, Sismabonus e bonus ristrutturazione

L’Ecobonus può arrivare fino all’85%. E lo si può applicare per gli interventi che mirano al risparmio energetico. Il Bonus Verde invece riguarda i costi sostenuti per gli impianti di irrigazione o per qualsiasi intervento destinato alla sistemazione del verde. È rappresentato da una detrazione del 36%, suddivisa in 10 quote annuali.

Leggi anche >> Bonus 1600 per i lavoratori in scadenza: requisiti e come ottenerlo

Il Sismabonus può essere ottenuto da chi intende mettere in sicurezza gli immobili. L’agevolazione, che varia dal 50 all’85% dipende dal tipo di immobile e dall’area di edificazione. In quest’ultimo caso viene preso in considerazione il rischio sismico.

Valida per le spese fino a 48mila euro, il bonus ristrutturazione prevede una detrazione del 50% che dall’anno prossimo scenderà al 36%.

continua a leggere su Teleclubitalia.it