Offrire un aiuto economico ai lavoratori con contratti part-time.  È l’obiettivo del Bonus 550 euro, contenuto nel testo della legge di conversione nel Decreto Aiuti approvato in commissione alla Camera. La misura dovrà poi passare al Senato per l’ok definitivo.

Bonus 550 euro per i lavoratori

In sostanza, il contratto deve prevedere periodi non interamente lavorati di almeno un mese in via continuativa. Nel complesso non inferiori a sette settimane e non superiori a venti settimane.

Chi può presentare domanda

Simile al bonus 200 euro?

Tra le due misure non c’è alcuna compatibilità. L’indennità da 550 euro prevista dal decreto Aiuti ha lo scopo di sostenere lavoratori a rischio, mentre il bonus 200 euro è una misura anti inflazione, che ha l’obiettivo di salvaguardare il potere d’acquisto degli stipendi a fronte del caro energia e del caro prezzi.

continua a leggere su Teleclubitalia.it