La Campania fa la conta dei danni del maltempo che si è abbattuto nella notte e che non ha risparmiato alcuna città. Tetti divelti, alberi crollati, strade allagate come torrenti e perfino auto bloccate dalla pioggia o, in alcuni casi, danneggiate dai grossi rami spezzati dal forte vento.

I danni più gravi si registrano soprattutto ad Avellino, a Benevento e in provincia di Caserta. Nella città irpina i Vigili del Fuoco hanno effettuato circa venti interventi: quelli più rilevanti sono stati effettuati sul ponte della Ferriera e a Fosso Santa Lucia, dove a causa delle forti piogge due automobilisti sono rimasti bloccati nelle loro autovetture. L’intervento dei caschi rossi ha permesso di liberare i due veicoli e di tranquillizzare le persone che vi erano all’interno. 

Mentre per quanto riguarda la caduta di alberi, i pompieri sono poi accorsi sul raccordo Avellino – Salerno, al Km. 26,600 nel territorio del comune di Serino, dove la carreggiata in direzione Salerno era ostruita da un albero.

In provincia di Caserta

Nel Casertano non va meglio. Ad Aversa nei pressi della chiesa di Costantinopoli è crollata un’impalcatura. Ad Orta di Atella sono caduti, invece, dei tabelloni. A Casaluce, il maltempo ha devastato il mercato ortofrutticolo e anche gli agricoltori lamentano danni notevoli alle coltivazioni. Piscine gonfiabili e sedie sono volate in strada a Vitulazio durante la bufera.

In provincia di Napoli

E ancora disagi in provincia di Napoli: tra le città più colpite ci sono Giugliano, Frattamaggiore, Melito e Afragola. Nella terza città della Campania sono a lavoro i Vigili del Fuoco per liberare via Ripuaria dagli alberi che, a causa della bufera, sono finiti sulla carreggiata. Mentre nel capoluogo partenopeo si registrano allagamenti in via Reggia di Portici e via Nuova Marina. Il nubifragio non ha risparmiato la costiera Amalfitana e Sorrentina, dove si registrano danni agli stabilimenti balneari.

Il temporale estivo era stato annunciato ieri dalla Protezione civile della Regione Campania, che ne aveva diramato un’allerta meteo di color giallo su tutto il territorio, valevole dalle 20 di ieri fino alle 14 di oggi. Sebbene il peggio sia passato, la possibilità che possano esserci ulteriori danni sta già mettendo in allarme le comunità.

continua a leggere su Teleclubitalia.it