Oltre 260 chili di prodotti ittici sequestrati perché conservati in pessime condizioni igieniche e privi delle indicazioni di provenienza. E’ il bilancio della operazione a tutela della salute dei consumatori condotta a Torre Annunziata, nella provincia di Napoli, dagli uomini della Capitaneria di Porto e dai Carabinieri. 

Blitz nelle pescherie nel Napoletano, sequestrati 260 kg di pesce in pessime condizioni igieniche

I controlli si sono concentrati al Rione Provolera. Nel mirino delle forze dell’ordine sono finite tre pescherie della città. In particolare, i militari hanno controllato una pescheria in piazza Cesaro: 150 i prodotti ittici non tracciati e conservati in cattivo stato sequestrati nell’esercizio commerciale. Al titolare dell’attività è stata comminata una multa di 2500 euro. 

Controllata anche una pescheria in via dei Mille, dove carabinieri e uomini della Guardia costiera hanno sequestrato 26 chili di pesce. Anche al titolare è stata elevata una sanzione di 2500 euro. Infine, in una pescheria di via del Principio, i militari hanno sequestrato 93 chili di prodotti ittici mal conservati e non tracciabili. Al proprietario è stata comminata una multa di 6mila euro. 

continua a leggere su Teleclubitalia.it