aversa parco pozzi pestato

Ennesimo episodio di violenza ha macchiato la movida di Aversa. Un ragazzo è pestato a sangue dal branco al Parco Pozzi.

Aversa, ragazzo pestato al Parco Pozzi per futili motivi

La scena si è consumata nell’indifferenza generale. Un gruppo di trentenni, per ragioni poco note, ha preso a calci e pugni un coetaneo e poi, sotto la minaccia di un coltello, l’ha pestato. Nessuno è intervenuto per difendere la vittima. A denunciare l’accaduto pubblicamente una donna in un gruppo Facebook della città normanna.

“Buonasera – ha scritto l’utente – vorrei dire a un gruppo di ragazzi (circa 30enni) che stasera al Parco Pozzi hanno aggredito un ragazzo più o meno maggiorenne per motivi futili e banali. Cosa provate ad avere questi atteggiamenti violenti? Forse vi sentite più forti oppure più grandi? Secondo me siete solo dei poveri illusi e avete un gran bisogno di farvi aiutare da qualcuno competente”.

Poi la denuncia: “La cosa grave è che tutti hanno visto e nessuno ha provato ad aiutare quel povero ragazzo che si sentiva minacciato con un coltello, schiaffi, pugni, calci. Il mio pensiero va a tutti i ragazzi che escono per divertirsi e invece trovano paura. Mi rivolgo a chi di competenza di vigilare di più”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it