L’assicurazione auto nel noleggio a lungo termine viene inclusa nel canone per tutta l’intera durata contrattuale. Ma cosa è incluso qualora accadesse un sinistro? E come funzionerebbe la comunicazione agli enti assicurativi?

Sapere bene cosa succede in un servizio di noleggio a lungo termine è molto importante per capirne tutte le dinamiche.

Cos’è il noleggio auto a lungo termine e cosa include il canone

Prima di parlare di responsabilità civile auto, di Rc auto o semplicemente RCA, è bene sottolineare la definizione di NLT. L’acronimo sta per noleggio a lungo termine, ovvero prendere in locazione un mezzo (macchina, scooter o qualsiasi esso sia), per tempo più lungo rispetto ai noleggi brevi.

Solitamente vi è un minimo di 12 mesi, che dipende le società di autonoleggio potrebbero essere di più o anche di meno. Tuttavia, rispetto al leasing e alle altre soluzioni, con il noleggio a lungo termine è possibile pagare un canone mensile potendo ottenere:

  • Bollo auto;
  • Manutenzione ordinaria e straordinaria;
  • Assistenza stradale;
  • Polizza assicurativa (quella più importante per tantissimi automobilisti).

Il prezzo del canone varia in base a diversi parametri, dalla società di autonoleggio, dal modello di auto o scooter in locazione, dal numero di chilometri inclusi e dalla formula “con o senza anticipo”.

Polizza auto RCA inclusa nel NLT: come funziona?

Innanzitutto, è giusto rasserenare gli automobilisti impauriti dalla possibilità che immaginano, di poter perdere la loro classe di merito nel momento sottoscrivono un contratto di noleggio a lungo termine.

A patto che il locatore trascriva tutto nella carta di circolazione, chiunque sottoscriva un contratto NLT può star sereno che non impatterà sulla sua CU (classe di merito acquisita).

L’assicurazione e le sue condizioni e franchigia, vengono redatte dalla compagnia assicurativa, che provvederà direttamente con la concessionaria, a stabilire tutte le clausole valide per il contraente del contratto NLT.

Per sapere dunque, tutte le limitazioni relative al risarcimento dei danni in caso di sinistro, è bene individuare qual è la compagnia assicurativa convenzionata con la concessionaria e leggere il contratto stilato di default.

La franchigia (anche in un contratto di noleggio a lungo termine), può essere di due tipologie:

  1. Franchigia assoluta: i danni sono a carico di chi è coperto dall’assicurazione, e la compagnia assicurativa paga l’indennizzo rispetto alla franchigia concordata come da contratto.
  2. Franchigia relativa: non vi è alcun indennizzo rispetto ad un determinato valore (oltre tale valore l’indennizzo è pieno).

La franchigia più comune nell’assicurazione auto NLT: cosa prevede

In un contratto possono esser presenti diverse clausole e condizioni, così come potrebbe essere differente la tipologia di franchigia. Nel noleggio a lungo termine la più comune è la cosiddetta c.d. franchigia One Shot.

In italiano si traduce “in un solo colpo”. Essa viene riscattata dalla società assicurativa, qualora la causa del sinistro sia stata provocata dal soggetto assicurato. Generalmente l’importo prestabilito è standard, ed ammonta a 250 euro.

Tuttavia, esiste anche la così nota Polizza Kasko. Si tratta di una tipologia differente, dove alcune volte vengono anche inclusi gli incidenti casuali, come quello che possono verificarsi alla carrozzeria o in generale causati dal conducente.

Un errore che spesso si commette (soprattutto nel noleggio a lungo termine), è quello di scegliere la formula con la franchigia più alta per ridurre il canone mensile. 

Ipotizziamo che il rischio di sinistri è molto alto (per via di una città dove capitano spesso) e il NLT viene stipulato da una società che loca una flotta aziendale (guidata quindi dai suoi dipendenti). Una franchigia alta, provocherebbe nel caso di molteplici incidenti, un’uscita economica (e dunque perdita) non indifferente.

Dunque la soluzione ideale sarebbe quella di scegliere una franchigia più bassa, pur pagando di più il canone mensile NLT, e ridurre le eventuali uscite di liquidità che potrebbero far lievitare le spese annuali o mensili.

Polizza auto NLT: tutte le altre coperture

Il più delle volte gli automobilisti non sanno che i danni legati agli pneumatici, cerchi in lega e ad altri accessori di macchina, non sono inclusi nella polizza assicurativa. Ogni clausola quindi, dev’essere letta minuziosamente, anche per i danni provocati ai cristalli.

Nonostante sia stato detto che i contratti assicurativi sono standardizzati, è bene ricordare che è opportuno controllare prima di firmare, ciò che viene incluso e cosa no, poiché potrebbe esservi una differenziazione in base alla compagnia assicurativa convenzionata con la concessionaria.

Solitamente, le cose incluse sono:

  • La polizza obbligatoria sulla responsabilità civile;
  • Polizza per furto e incendio;
  • Assicurazione Kasko;
  • Assistenza stradale 24 ore su 24;
  • Assistenza tecnica.

Qualora si volesse aggiungere o togliere qualcosa, è sufficiente comunicarlo alla società di autonoleggio, che quasi sicuramente vi metterà in contatto con la compagnia assicurativa.

In conclusione possiamo affermare che l’assicurazione auto nel noleggio a lungo termine risulta conveniente sia economicamente che per gli aspetti burocratici.

continua a leggere su Teleclubitalia.it