Arzano. Identificate e allontanate alcune persone che si aggiravano con fare sospetto ai seggi elettorali ad Arzano. 

Allarme voto pulito tra Napoli e provincia, esponenti dei clan fuori ai seggi

In prossimità dei seggi sono stati sorpresi e segnalati ai Carabinieri anche alcuni esponenti dei clan, tra i quali un pluiripregiudicato. 

Gli interventi di oggi rientrano nelle operazioni per il voto pulito, che vedono impegnati gli uomini dei Carabinieri, della Polizia di Stato e della Municipale. Negli ultimi anni il Comune di Arzano è stato più volte sciolto dal Governo per infiltrazioni camorristiche. L’ultima volta risale al 2019. 

Afragola

Sempre ieri, primo giorno di votazione, è stato denunciato ad Afragola un 39enne, già noto alle forze dell’ordine, per corruzione elettorale. L’uomo è stato trovato in possesso di 900 euro e di diversi volantini elettorali. L’ipotesi è che il 39enne stesse offrendo soldi in cambio del voto a favore di una candidata. 

Schede fotografate a Napoli e Volla

Tensione anche in due quartieri di Napoli e nel comune di Volla, dove quattro persone sono state sorprese mentre fotografavano la scheda elettorale sui cui avevano espresso il voto. I quattro sono stati identificati dai Carabinieri.

A Chiaiano e a Marianella sono stati denunciati rispettivamente un 19enne e un 42enne, entrambi già noti alle forze dell’ordine. I due, che al momento dell’ingresso avrebbero dichiarato di non avere telefoni cellulari, erano entrati in cabina e, dopo avere espresso il voto, avevano tirato fuori il cellulare e scattato una foto alla scheda elettorale. Episodio analogo anche a Volla, dove sono stati denunciati due persone: un 25enne e un 38enne. Nel primo caso il presidente di seggio ha sorpreso il 25enne mentre scattavano una fotografia. Sul suo cellulare è stato trovato l’immagine della scheda elettorale già compilata. I Carabinieri sono poi risaliti al mittente, un 38enne. Quest’ultimo si sarebbe filmato durante il voto.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it