Sembra ormai cosa certa l’estensione a ottobre del Green pass. Dopo la cabina di regia che sarà convocata questa settimana dal presidente del Consiglio Mario Draghi, arriverà l’approvazione del nuovo decreto.

Green pass, a ottobre l’estensione: di cosa si tratta e chi riguarda

Una volta approvato, bisognerà lasciare trascorrere 15 giorni per dare possibilità a chi non si è vaccinato di ricevere almeno la prima dose, necessaria per ottenere la certificazione verde.

L’obbligo potrebbe riguardare i dipendenti statali, ristoratori, gestori di palestre e piscine, addetti ai trasporti a lunga percorrenza e dipendenti della pubblica amministrazione, come spiega il Corriere della Sera.

Il ministro della Salute Roberto Speranza e il titolare alla Pubblica amministrazione Renato Brunetta lavorano per rendere obbligatorio il certificato verde per tutti i dipendenti pubblici, il 10 per cento dei quali non è ancora vaccinato. Se il provvedimento sarà varato entro la fine di questa settimana, potrebbe entrare in vigore già il 27 settembre o il 4 ottobre.

Obbligo vaccinale

Al momento non è stata adottata alcuna decisione. Anche se in conferenza stampa Draghi ha prospettato l’introduzione dell’obbligatorietà della vaccinazione anti-covid e annunciato l’estensione del green pass. Quindi se a metà ottobre i numeri delle vaccinazioni non saranno soddisfacenti, il governo italiano valuterà se sia il caso di introdurre l’obbligo.

continua a leggere su Teleclubitalia.it