sant'arpino bambino automobilista

Un bambino di 13 anni scaraventato contro il cancello di un’abitazione per aver detto una parola di troppo a un’automobilista di passaggio. E’ successo a Sant’Arpino, nell’agro aversano.

Sant’Arpino, 13enne scaraventato contro un cancello: aveva preso in giro un automobilista

A raccontare la vicenda sui social è stato il papà della vittima. Secondo quanto ricostruito, il 13enne avrebbe lanciato qualche provocazione a un guidatore a bordo di una Fiat 600. Per tutta risposta, il conducente della vettura si sarebbe fermato, sarebbe sceso dal veicolo e avrebbe afferrato il giovanissimo al collo per scaraventarlo contro il cancello. Il ragazzino ha riportato alcune lesioni ma per fortuna non è in pericolo di vita.

“Mio figlio non è un santo e sicuramente avrà un po’ di colpa – scrive il padre sui social -, ma che cammina per tornare a casa insieme a due amici ridendo e scherzando fra di loro, un signore alto e calvo con una Seicento azzurra/Blu lo ferma e gli mette le mani al collo e lo sbatte con la testa ad un cancello questo non mi va!! Stiamo parlando di un tredicenne! Posso ammettere una morale un richiamo ma non questo!! Ognuno di Noi prima di agire dovrebbe sapere i problemi di chi ha di fronte! Già tempo fa mio figlio ha subito un trauma e non voleva più uscire, se dovrebbe ripresentarsi la stessa cosa io dico Grazie a questo Signore con una Seicento Blu, alto e Calvo, sapere che sei genitore anche tu mi fa tanta amarezza!!”

continua a leggere su Teleclubitalia.it