“Da lunedì 2 agosto lei sarà dispensato dall’attività lavorativa. Cordiali Saluti.” Con questo sms Logista, la multinazionale monopolista nella distribuzione del tabacco, avrebbe liquidato 90 dipendenti e chiuso il sito di Bologna.

A darne notizia è il sindacato Si Cobas, ricordando che gli addetti al magazzino di Logista sono 65, ma a questi va aggiunto anche il personale impiegatizio diretto, gli addetti alla vigilanza e il personale delle pulizie.

Licenziati con un sms

“Circa 90 persone che in meno di 36 ore scoprono di non avere più un lavoro. Molti di loro sono in ferie. Nessuno di loro in questi due anni di pandemia si era mai fermato a riposare, perché i tabacchi si sa sono considerati attività essenziale. Persino di fronte allo scoppio di un focolaio la multinazionale non aveva voluto chiudere un solo giorno. E così mentre gli operai si godono il loro riposo, Logista Italia SpA porta avanti il suo piano di ristrutturazione e approfittando di una crisi generale che però non ha subito, licenzia tutti”.

Anche il sindacato Si Cobas ha appreso dell’iniziativa dell’azienda solo sabato pomeriggio e solo tramite una breve e mail.

Logistare sarebbe intenzionata a delocalizzare l’attività in altri siti italiani, spostando i magazzini a Tortona ed Anagni, dove – secondo il sindacato – “il costo del lavoro è più basso

continua a leggere su Teleclubitalia.it