luciano bettucci morto pfizer vaccino

C’è sconcerto e c’è incredulità per la morte di Luciano Bettucci, 59 anni, deceduto nella sua abitazione di via Pace a Macerata dopo la prima dose di vaccino Pfizer. Nella giornata di domani il medico legale effettuerà l’autopsia che potrà fare luce sulla vicenda.

Macerata, muore dopo prima dose Pfizer: disposta autopsia

A disporre l’esame autoptico che dovrà chiarire eventuali correlazioni causali tra vaccinazione e decesso è la Procura di Macerata, che ha avviato un’inchiesta. Secondo una prima ricostruzione, il 59enne aveva ricevuto la prima dose del vaccino lunedì pomeriggio. Era tornato a casa in buone condizioni. Di notte aveva però rimesso tre volte e al mattino stava male, tanto che la moglie aveva chiamato la guardia medica.

Il dottore gli aveva somministrato un antiemetico. Le sue condizioni sembravano migliorate. Tuttavia verso le 18 e 30 il drammatico epilogo. Luciano ha la pressione alta, decide di andare a riposare. Dopo un po’ la moglie sente un tonfo provenire dal bagno e trova il marito steso a terra. Sotto choc, chiama il 118, ma i sanitari non possono fare altro che constatare il decesso del 59enne.

L’uomo sarebbe morto per infarto. Tuttavia a indurre la magistratura a vederci chiaro è il nesso temporale col vaccino: il 59enne è morto 24 ore dopo la somministrazione del siero Pfizer. Sconcerto in città. Bettucci era conosciuto a Macerata, per oltre tre lustri aveva lavorato al bar Narciso, poi alla Parima e poi quando l’azienda fu chiusa lavorò in una pasticceria a Montecassiano e poi in un panificio del capoluogo. Due anni fa era andato in pensione, quest’anno avrebbe compiuto 60 anni. Il caso di Luciano si aggiunge a quello registrato a Marano, in provincia di Napoli, dove un uomo di 55 anni è morto per un malore dopo la seconda dose del vaccino.

continua a leggere su Teleclubitalia.it