“In Campania abbiamo dei focolai di variante Delta e dobbiamo essere estremamente preoccupati”. Lo ha detto il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, questa mattina all’inaugurazione della nuova terapia intensiva del Policlinico Vanvitelli.

Variante Delta, De Luca: “Focolai in Campania, dobbiamo preoccuparci”

De Luca ha citato i dati provenienti dalla Gran Bretagna “dove quasi tutta la popolazione ha una sola dose e dove hanno avuto 14mila contagi nelle scuole elementari. Questi dati ci devono preoccupare. Io credo che noi dobbiamo puntare ad aprire tutto, ad aprirci all’economia e alla vita, ma – ha sottolineato De Luca – dobbiamo sapere che possiamo aprirci se siamo responsabili”.

Campagna vaccinale

Sulla campagna di vaccinazione, secondo De Luca si è fatto una “comunicazione demenziale”, che ha determinato “un rallentamento drammatico e una crisi di fiducia in milioni di cittadini. Poi ci sarà anche una componente di scarso spirito civico, di qualche componente di furbizia, tutto quello che si vuole, ma il punto di svolta è stato determinato da quella comunicazione”.

“Ottobre sarà un mese di inferno”

De Luca ha inoltre sollecitato i cittadini di Napoli “a partecipare alla campagna di vaccinazione. Mi rivolgo ai ragazzi in particolare: siamo a fine giugno, chi si va a vaccinare in questa settimana con Pfizer può fare il richiamo l’ultima settimana di luglio, quindi può andare a farsi le ferie tranquillo ad agosto, immunizzato. Quindi faccio appello ai ragazzi perché vadano a vaccinarsi in massa, altrimenti avremo un mese di ottobre che sarà un inferno”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it