Entro giugno gran parte delle famiglie italiane potrebbero essere costrette a dover cambiare e rotolare il proprio televisore. Il motivo? Ci sarà un cambio di frequente e i vecchi tv potrebbero non essere adeguati ai nuovi standard. Per questo il bonus tv consente uno sconto fino a 100 euro per acquistare televisori di ultima generazione.

Bonus tv 2021: come verificare se il mio televisore dovrà essere sostituito

Farlo è facilissimo. Anzitutto si può accedere alla lista pubblicata dal MISE in cui sono elencati tutti i dispositivi che si adeguano allo standard per la ricezione dei nuovi canali.

In alternativa, si può guardare il retro del televisore. Se viene riportata la scritta DVB T2 o H265/HEVC non ci servirà il bonus tv 2021 perché la nostra tv è adatta alla ricezione dei nuovi canali. In caso contrario, allora dobbiamo acquistare un uovo.

Inoltre, per capire se il nostro televisore è compatibile con i nuovi standard, è possibile sintonizzarsi sui canali 100 (Rai) e 200 (Mediaset) per fare la verifica. Se compare la scritta “Test HEVC Main10”, allora non occorre cambiarlo.

Bonus tv: come funziona

Per il momento è previsto uno sconto di 50 euro destino a nuclei familiari con massimo 20 mila euro di Isee, per l’acquisto di un televisore nuovo. Ed è  utilizzabile fino a dicembre. Ma è in arrivo un decreto attuativo della legge di bilancio 2021 che prevede un ampliamento del bonus. Si fa strada l’ipotesi di un bonus rottamazione tv, da 100 euro, senza limite di Isee e che prevede la consegna di un vecchio televisore.

Come richiedere il bonus tv

Per ottenere l’agevolazione è sufficiente presentare al rivenditore di apparecchi televisivi un’apposita autocertificazione in cui si dichiara di possedere i requisiti (tetto Isee sotto i 20mila). Al negozio si potrà presentare la richiesta del bonus, in base al modulo presente nella pagina web del Ministero, documento di identità e codice fiscale.

continua a leggere su Teleclubitalia.it