Il sindaco di Casamicciola Terme, Giovan Battista Castagna, e l’assessore al turismo di Procida, Leonardo Costigliola, parlano dell’organizzazione della stagione turistica ormai alle porte. 

Campania, isole Covid-free 

Procida è la prima isola Covid-free in Italia. “Abbiamo vaccinato circa 6mila e passa abitanti su una popolazione vaccinabile di 7mila persone. Si è raggiunta una copertura dell’85% e l’organizzazione della campagna vaccinale è stata ben fatta”, ha dichiarato l’assessore al turismo Costigliola. La decisione della Regione di dare priorità alle vaccinazioni sulle isole, permetterà al settore turistico di poter ripartire. “Ci stiamo preparando ad accogliere i visitatori e ci stiamo organizzando per farlo nel migliore dei modi”, ha infatti aggiunto sempre Costigliola. 

Situazione analoga si riscontra ad Ischia. “Nella sostanza, abbiamo superato il 40% abbondantemente di popolazione vaccinata e noi puntiamo al Covid-free per poter organizzare una stagione turistica. Gli imprenditori devono organizzarsi, capire gli obiettivi che possono raggiungere in termini finanziari”. Ecco quanto riportato dal sindaco di Casamicciola Terme. 

Isole Covid-free, scoppia la polemica 

Dopo la decisione del Governatore De Luca di rendere le isole campane Covid-free, sono esplose polemiche a livello regionale e nazionale. Molti hanno letto in questa misura una disparità di trattamento. “Sappiamo che le tre isole danno un contributo sostanzioso al PIL della Campania, quindi la questione è motivata e ringrazio il Presidente De Luca per aver preso questa decisione. La polemica che ne è venuta fuori è inutile, perché noi non vogliamo essere i primi, ma alleviare le ferite del mondo del turismo”. Queste le parole del sindaco Castagna al riguardo, ma il completamento della campagna vaccinale di Procida, Ischia e Capri non è mosso solo da motivi economici. Sulle isole non sono presenti strutture sanitarie adeguate a sostenere un numero eccessivamente alto di contagiati. Se poi si considera che d’estate la popolazione tende a quadruplicarsi, il collasso sanitario non è da escludersi. “È già da tempo che le isole minori avevano aperto dialogo con il Ministero della Salute, perché non possediamo ospedali adeguati per fronteggiare un grosso numero di contagiati, quindi è anche una misura di tutela della salute pubblica”, ha infatti sottolineato l’assessore Costigliola. 

Turismo, movida e trasporti anti-contagio 

Ulteriori preoccupazioni nascono dalla temuta movida, che la stagione turistica potrebbe rendere fuori controllo. “Abbiamo dimostrato in tante occasioni serietà e rispetto delle regole. È chiaro che il fuorionda c’è sempre, ma dobbiamo dare anche credito alle Forze dell’Ordine che hanno fatto un ottimo lavoro”, ha sostenuto il sindaco di Casamicciola. “Bisogna però fare i conti con il personale a disposizione. Credo che dobbiamo aspettare ulteriori disposizioni dal Governo e inoltre potremo organizzarci al meglio solo quando verremo dichiarati Covid-free”, ha infine detto al riguardo. 

Assembramenti e luoghi di contagio posso essere, inoltre, i mezzi di trasporto. “Con azioni condivise tra comune e Regione si è sempre cercato di tamponare le situazioni di difficoltà e sovraffollamento dei mezzi pubblici. Abbiamo già elaborato in sinergia un quadro delle linee degli aliscafi e nella sostanza credo che si possa sicuramente recuperare quanto perso in questi mesi”, ha assicurato l’assessore Costigliola. 

“Tutti stiamo facendo degli sforzi per cercare di ripartire, quindi è interesse di tutti rispettare i dispositivi governativi e regionali. Faremo controlli con le Forze dell’ordine, ma c’è bisogno dell’aiuto e del contributo di tutti. Capisco la voglia di tornare alla normalità, però bisogna restare attenti”, ha poi ricordato, annunciando una novità per quanto riguarda il collegamento tra terra ferma ed isole. “Ci saranno, come l’anno scorso, gli appositi protocolli e i dispositivi regionali in merito ai trasporti, quindi si potrà viaggiare con sicurezza e in più da luglio partirà il metrò del mare, che collegherà Napoli, Pozzuoli, Procida e altre mete. Il tutto permetterà ai turisti di muoversi in maniera più veloce, semplice e sicura”. Queste le sue parole. 

continua a leggere su Teleclubitalia.it