compleanno lukaku carabinieri

Guai in vista per Romelu Lukaku e altri calciatori dell’Inter per via di una festa organizzata in piena notte in un hotel del centro di Milano, il The Square, subito dopo la vittoria contro la Roma di Paulo Fonseca. L’attaccante belga è stato identificato insieme ad altre 23 persone dai carabinieri della compagnia di Milano Duomo e del nucleo radiomobile che sono intervenuti nella struttura in cui si stava svolgendo il party dopo aver ricevuto una telefonata di segnalazione al 112.

Il giocatore dell’Inter stava festeggiando il suo 28esimo compleanno in compagnia di altre persone che saranno multate insieme al direttore dell’hotel che ha organizzato questo evento violando però le normative sul contentimento del Covid-19, coprifuoco e assembramento.

I presenti alla festa

Le forze dell’ordine hanno già fatto il loro dovere e ora con ogni probabilità i giocatori dell’Inter coinvolti in questo party, non autorizzato, saranno multati dal club. Pare che tra i giocatori presenti ci fossero tre compagni di squadre del belga, l‘inglese Ashley Young, il croato Ivan Perisic e il marocchino Achraf Hakimi.

La chiamata alle forze dell’ordine

Tra l’altro, la telefonata ai carabinieri sarebbe arrivata da un soggetto riconducibile alla cerchia di una influencer: un volto televisivo presente alla festa e accostata, nelle ultime settimane, a un calciatore. Potrebbe essere che alla base della segnalazione ci sia chi ha voluto speculare e approfittare dell’inevitabile vetrina e dell’ancor più inevitabile polverone che ne conseguirà.

continua a leggere su Teleclubitalia.it