Momenti concitati si sono vissuti alla Mostra d’Oltremare, dove oggi sono stati convocati 3mila cittadini. Un signore ha sputato in faccia a una guardia giurata poiché non gli è stato fatto il vaccino che avrebbe preteso, quello Pfizer.

Caos vaccini a Napoli, uomo sputa in faccia a guardia giurata: “Voglio Pfizer”

Una donna, invece, ha offeso e minacciato una dottoressa per lo stesso motivo. “Siamo qui da stamattina – si sfoga con l’ANSA Ciro Verdoliva, direttore generale dell`Asl Napoli 1 – a lavorare ma anche a prendere pugni in faccia dai cittadini. Da chi non vuole fare un vaccino e ne vuole un altro anche se non ha i requisiti”.

“Da chi – prosegue – viene convocato in un hub e si presenta in un altro e pretende la vaccinazione, per non parlare di chi viene a orari del tutto diversi da quelli indicati nel messaggio che mandiamo”.

“La vaccinazione è una cosa seria, tutti i nostri medici sono impegnati a fare i salti mortali per far quadrare i conti dei vaccini che continuano a non arrivare in maniera adeguata”, ha aggiunto.

Caos anche all’hub di Capodichino: code in tangenziale per l’elevato accesso alla struttura. Atitech ha messo a disposizione un parcheggio da 950 posti gratuito; posti auto gratis anche dalla Gesac, la società che gestisce lo scalo aeroportuale.

continua a leggere su Teleclubitalia.it