Vessazioni, ripetute offese da parte di uno studente all’epoca 17enne al suo professore. In un episodio, l’alunno avrebbe perfino spinto l’insegnante di materie tecniche, il quale perse gli occhiali, strappandogli di mano il compito in classe.

Bulizza prof e lo costringe a cambiare lavoro, studente dovrà pagare 14mila euro di risarcimento

La vicenda risale al 2015, alcuni compagni di classe del bullo ripresero la scena con i cellulari. Le immagini del prof bullizzato dal ragazzino finirono su Facebook, con lo scopo di  deridere maggiormente l’insegnante e destabilizzarne la sua capacità educativa. Il filmato finì poi al centro di un’indagine degli esperti della Polizia Postale.

A causa della vicenda, l’uomo cambiò lavoro, vita e progetti e ora, infatti, è un impiegato del Ministero dello sviluppo economico. Lo studente imboccò un percorso rieducativo fatto di attività e impegno, in seguito decise, a sua volta, di ritirarsi dall’istituto scolastico che frequentava nel capoluogo valtellinese.

In questi giorni, chiusa la vicenda penale, è stato stabilito, in primo grado, un indennizzo di 14,500 euro per danni morali, somma che l’ex prof ha accettato.

continua a leggere su Teleclubitalia.it