parete emergenza covid morti

Sono 93 le persone attualmente positive a Parete, piccolo centro dell’agro aversano di 11mila abitanti. Significa che quasi l’1% della popolazione è alle prese con la malattia. A rendere ancora più drammatico il bilancio dell’emergenza in città sono i decessi: tre nel giro di pochi giorni.

Parete, emergenza Covid: tre morti in pochi giorni

Questa notte è venuto a mancare Raffaele De Luca, ricoverato al centro Covid di Maddaloni. Ieri Domenico Picone. Pochi giorni fa, invece, all’ospedale di Caserta, è spirato Salvatore Micillo. “Purtroppo tra ieri e oggi altri due decessi per Covid-19 di nostri concittadini. Sentite condoglianze alla famiglia Picone e Alla famiglia De Luca per la perdita dei propri cari”, ha scritto il sindaco Gino Pellegrino.

Venerdì scorso all’esterno del comune di Parete, i volontari della Protezione Civile, impegnati sin dall’inizio della pandemia nell’attività di sostegno morale e fisico ai malati covid, hanno deciso di piantumare una piccola pianta di ulivo per commemorare le otto vittime del coronavirus in città, un bilancio che purtroppo potrebbe essere destinato a salire nelle prossime settimane. Il prezzo che il comune dell’agro aversano sta pagando in questa seconda ondata è particolarmente alto.

continua a leggere su Teleclubitalia.it