ciro chirollo domenico romano morti marano

Si chiamavano Ciro Chirollo e Domenico Romano, 30 anni e 39 anni, ed erano entrambi di Sant’Antimo. Sono i due rapinatori morti ieri in via Roma, travolti dalla Smart dell’uomo che aveva scippato poco prima del Rolex.

Marano, rapina finisce in tragedia: due morti

Secondo quanto riporta Il Mattino, la rapina si sarebbe consumata in via San Rocco, popolosa frazione del comune di Marano. I due malviventi, a bordo di un T-Max, avrebbero avvicinato il conducente della Smart e, sotto la minaccia dell’arma, gli avrebbero portato via il Rolex. Poco dopo sarebbe nato un inseguimento tra i due veicoli, forse durato chilometri, e terminato in via Roma, “l’ex via del Pesce” che collega Marano e Villaricca.

L’automobilista avrebbe speronato il T-Max per poi travolgerlo contro il marciapiede, all’altezza di una rotonda. Nel corso dell’inseguimento ad avere la peggio sono stati i due rapinatori, sbalzati in aria dopo l’impatto e finiti entrambi a terra. Sul posto ritrovati anche un Rolex, probabilmente l’oggetto della stessa refurtiva, e la pistola usata dai malviventi. Sul posto sono poi intervenuti i carabinieri della Compagnia di Marano e gli agenti della Polizia Municiapale. I sanitari, giunti sul posto, hanno potuto invece solo constatare il decesso delle vittime. Per Ciro Chirollo e Domenico Romano non c’era niente da fare.

Il conducente della Smart sarebbe scappato, sotto choc, per poi essere identificato e condotto in caserma. Si tratta di Giuseppe Greco, 25 anni, incensurato, di Marano. Al momento è solo un indiziato di delitto, visto che non ha confessato l’accaduto. Potrebbe rispondere di duplice omicidio. L’auto che guidava appartiene a un familiare di un pregiudicato, ma al momento questo dettaglio non sembra avere alcun collegamento con la tragedia. Intanto via Roma è stata bloccata per ore, con i residenti costretti a fare retromarcia o a deviare verso una delle stradine laterali che dirama dall’arteria principale.

continua a leggere su Teleclubitalia.it